I tre pilastri

delimiter image

Gli approvvigionamenti sono un’attività strategica per PrimOli, non solo perché il costo dei prodotti acquistati è la voce di maggior peso, ma anche e soprattutto perché il rapporto tra PrimOli ed il mondo della produzione sta al cuore del valore aggiunto dell’azienda.
Oltre a garantire una attenta selezione delle materie prime, PrimOli ha il compito di reperire quantitativi di prodotto adeguati al proprio fabbisogno, nonostante le limitate disponibilità sul mercato e l’elevata frammentazione dell’offerta.
Da quasi trent’anni la nostra politica di approvvigionamento si poggia su tre pilastri.

Image module

La selezione dei fornitori

delimiter image

PrimOli ha instaurato rapporti duraturi e diretti con i migliori fornitori di oli DOP e IGP che, a seconda delle circostanze, sono: singoli produttori, frantoi privati o, più di frequente, frantoi cooperativi.
Sono molti i fattori che condizionano la scelta di un fornitore di oli DOP e IGP, tra questi i più rilevanti sono: l’attenzione alla qualità prestata lungo tutta la filiera olive-olio, la tecnologia utilizzata in frantoio, la presenza di una adeguata struttura di stoccaggio dell’olio sfuso.

Image module

La relazione con i fornitori

delimiter image

La relazione tra PrimOli e la propria rete di fornitori si fonda sulla condivisione di una cultura dell’eccellenza che coinvolge l’intera filiera, dal campo ai punti vendita, e sullo scambio delle reciproche conoscenze.
PrimOli è consapevole che riconoscere il giusto prezzo a chi si orienta a certificare l’origine di un olio extravergine – sopportando una gran mole di adempimenti e controlli – è il solo modo per garantire la sostenibilità di questa scelta.

Image module

La selezione delle materie prime

delimiter image

La degustazione dei campioni relativi ai lotti da acquistare è un’attività strategica per PrimOli.
Dietro a questa professione a metà tra tecnica ed arte non vi sono solo doti naturali ma anche l’esperienza diretta maturata sul campo.
La valutazione del profilo organolettico di un olio a denominazione protetta non si limita a verificare l’assenza di difetti e la presenza di attributi positivi ma ne accerta anche la corrispondenza al profilo tipico del territorio di appartenenza.

Potrebbe interessarti anche…
delimiter image
webadmin